Ridurre il costo INAIL con un corso di guida sicura: ecco come si fa

Ridurre il costo INAIL con un corso di guida sicura: ecco come si fa

In questo articolo spieghiamo che un’azienda può ridurre il costo INAIL organizzando un corso di guida sicura per alcuni dipendenti.

Lo sconto, che puo’ variare dal 5 al 28%, viene riconosciuto alle aziende che attuano misure di prevenzione degli infortuni sul lavoro.

L’incidente stradale infatti, anche se avvenuto nel tragitto casa-lavoro, rappresenta un infortunio a tutti gli effetti, ma la buona notizia è che un corso di guida sicura rientra tra le iniziative valide per abbassare il costo dell’INAIL.

QUANTO GRAVA L’INAIL SULLE SPALLE DI UN IMPRENDITORE?

 

L’INAIL funziona esattamente come qualsiasi polizza assicurativa che attribuisce all’azienda una classe di rischio necessaria al calcolo del premio. A febbraio di ogni anno il consulente del lavoro quantifica la somma che l’imprenditore pagherà in quattro rate con gli odiosi F24, tenendo conto del costo sostenuto per le retribuzioni e delle tariffe dei premi pubblicate dall’INAIL.

Ogni azienda è quindi una storia a sè, perchè le classi tariffarie sono decine e decine, ma in linea di massima possiamo dire che ogni 100.000 euro di retribuzioni il premio annuale può variare da poche centinaia di euro a oltre 10.000 euro.

COME MAI UN CORSO DI GUIDA SICURA FA RIDURRE IL COSTO INAIL?

 

L’INAL ha interesse a premiare le aziende che svolgono iniziative finalizzate a ridurre gli infortuni sul lavoro riducendo loro il costo del premio con uno sconto che può variare in base alle dimensione dell’azienda. Per accedere a questo vantaggio è necessario leggere il regolamento OT23 dove sono attribuiti i punteggi in base alle possibili iniziative che l’azienda ha posto in essere nell’anno precedente.

Un corso di guida sicura documentato, rivolto, al 30% dei dipendenti, attribuisce 60 punti su 100 necessari a raggiungere lo sgravio. Tale attività deve quindi essere abbinata ad un’altra tra quelle elencate sul modello raggiungendo il punteggio minimo di 100.

CONCRETAMENTE COME SI FA AD OTTENERE LA RIDUZIONE DEL PREMIO?

 

Vediamo adesso che la procedura è molto semplice e spieghiamo i passaggi da svolgere:

1) Nell’anno 2022 si svolgono le iniziative di prevenzione tra cui il corso di guida.

2) A febbraio dell’anno 2023:

  • L’azienda comunica all’INAIL le iniziative svolte nel 2022 tramite OT23 telematico.
  • L’INAIL invia una pec con la nuova classe di rischio.

3) Nel corso del 2023 l’azienda pagherà il premio 2022 in misura ridotta.

Come si può notare è una procedura molto semplice che l’azienda svolge tramite il proprio consulente del lavoro e senza particolari o complicati adempimenti.

E’ POSSIBILE FARE UN CALCOLO DELLO SGRAVIO, TENUTO CONTO DEL COSTO DEL CORSO?

 

La cosa più importante da fare è rivolgersi al proprio consulente del lavoro ed informarlo di voler ottenere questa riduzione del premio.

A titolo di esempio possiamo illustrare un caso che dimostra che l’operazione porta solo vantaggi all’azienda:

 

ESEMPIO: UN’IMPRESA EDILE CON 9 DIPENDENTI VUOLE RIDURRE IL COSTO INAIL

 

Le imprese che operano nel settore edile hanno una classe di rischio molto elevata per via degli importanti tassi di infortunio registrati e dunque pagano annualmente un premio che si aggira intorno al 10% delle retribuzioni erogate.

Alle aziende che hanno fino a nove dipendenti l’INAIL riconosce la riduzione del premio nella misura del 28%. Ecco quindi un esempio di calcolo:

Retribuzioni complessive annue: € 200.000

Premio INAIL: € 20.000

Corso di guida: €1.000

Premio INAIL con riduzione 28%: € 14.400

Risparmio: € 4.600

Ecco dimostrato numeri alla mano che fare un corso di guida sicura per alcuni dipendenti dell’azienda è un’iniziativa vantaggiosa per l’imprenditore perchè consente in modo semplice di ridurre il costo IANIL. Ma i vantaggi non sono ancora finiti: esiste un’ulteriore opportunità di risparmio che consente all’azienda di abbattere anche il costo sostenuto per la formazione.

IL CORSO DI GUIDA SICURA PUO’ ESSERE FATTO GRATIS

 

Ecco un’altra buona notizia per le aziende! E’ infatti possibile azzerare il costo del corso attivando un fondo di formazione interprofessionale che si occuperà di erogare a favore dell’azienda il rimborso totale delle spese sostenute.

In questo modo possiamo rileggere l’esempio precedente portando il risparmio ancora più in alto. Leggi l’articolo in cui spieghiamo come far fare ai propri dipendenti un corso di guida gratis.

 

CATALOGO DEI CORSI DI GUIDA RIVOLTI ALLE AZIENDE

 

Corso di guida sicura per aziende

Corso di guida in fuoristrada per aziende

Team building



0